Ufficio Unico per il Sottosuolo - Piano Urbano Generale dei Servizi nel Sottosuolo
2015 © Comune di San Donato Milanese - Area Territorio Ambiente ed Attività Produttive
Created by SARRO01
“Procedimento amministrativo per il rilascio dei provvedimenti autorizzativi per la posa di reti e infrastrutture di servizio pubblico nel sottosuolo”: • Procedimento ordinario La domanda di concessione e autorizzazione per la realizzazione di reti e infrastrutture di servizi in sottosuolo, deve essere presentata dalle aziende gestori di sottoservizi, utilizzando il servizio online dello Sportello Unico per l’Edilizia (Cportal/SUE/Autorizzazione realizzazione o modifiche di sottoservizi). In attesa di attivare il servizio di conservazione digitale documentale previsto dalle disposizioni normative sulla dematerializzazione delle pratiche edilizie; l'istanza dovrà necessariamente essere presentata anche in formato cartaceo al protocollo comunale, (stampando l'intera documentazione caricata su questo portale, ivi compreso il modulo di domanda, avendo cura di apporre il proprio timbro e firma) ed i termini istruttori inizieranno a decorrere dalla data di ricezione della documentazione in formato cartaceo, alla quale è obbligatorio allegare la distinta di avvenuta pubblicazione online della pratica stessa. clicca qui per presentare l’istanza (PUGSS)   documentazione tecnica richiesta:clicca qui per scaricare l’elenco tempi di rilascio dell’autorizzazione, previa verifica dell’ammissibilità dell’intervento in relazione alla propria programmazione urbanistica: 60 gg dalla presentazione dell’istanza. In caso di presentazione di istanza incompleta, entro i successivi 30 gg l’ufficio procederà a richiedere integrazione, ed i termini per il rilascio inizieranno a decorrere dall’avvenuta presentazione della documentazione integrativa richiesta. conferenza di servizi: entro il termine di 30 gg dalla data di ricezione dell'istanza, l’Ufficio Unico per il Sottosuolo può convocare, con provvedimento motivato, una conferenza di servizi, alla quale prendono parte le figure soggettive direttamente interessate dall'installazione. La conferenza di servizi deve pronunciarsi entro trenta giorni dalla prima convocazione. concessione di suolo e sottosuolo pubblico, necessari all’installazione di reti di sottoservizi: contestuale al rilascio dell’autorizzazione, clicca qui per scaricare lo schema tipo di disciplinare di concessione inzio lavori: entro 90 gg dal rilascio dei provvedimenti autorizzativi e concessori clicca qui per scaricare il modulo di comunicazione inizio lavori fine lavori: entro il termine indicato nel provvedimento autorizzativo, obbligatorio comunicare entro 24 ore l’avvenuto ripristino provvisorio e/o definitivo clicca qui per scaricare il modulo unificato di comunicazione di fine lavori Procedimento per interventi limitati (per lavori di piccola entità, contenuti nei 50 mt lineari, non collegati con altri interventi di scavo consecutivi) La domanda di concessione e autorizzazione per lavori di piccola entità, contenuti nei 50 mt lineari, non collegati con altri interventi di scavo consecutivi), così pure in caso di manutenzioni e/o allacci, deve essere presentata dalle aziende gestori di sottoservizi, utilizzando il servizio online dello Sportello Unico per l’Edilizia (Cportal/SUE/Autorizzazione realizzazione o modifiche di sottoservizi). In attesa di attivare il servizio di conservazione digitale documentale previsto dalle disposizioni normative sulla dematerializzazione delle pratiche edilizie; l'istanza dovrà necessariamente essere presentata anche in formato cartaceo al protocollo comunale, (stampando l'intera documentazione caricata su questo portale, ivi compreso il modulo di domanda, avendo cura di apporre il proprio timbro e firma) ed i termini istruttori inizieranno a decorrere dalla data di ricezione della documentazione in formato cartaceo, alla quale è obbligatorio allegare la distinta di avvenuta pubblicazione online della pratica stessa. clicca qui per presentare l’istanza (PUGSS) documentazione tecnica richiesta: clicca qui per scaricare l’elenco tempi di rilascio del provvedimento: 30 giorni dalla presentazione dell’istanza. In caso di istanza incompleta, entro i successivi 30 gg l’ufficio procederà a richiedere integrazione, ed i termini per il rilascio decorreranno dall’avvenuta presentazione della documentazione integrativa richiesta concessione di suolo e sottosuolo pubblico, necessari all’installazione di reti di sottoservizi: contestuale al rilascio dell’autorizzazione, clicca qui per scaricare lo schema tipo di disciplinare di concessione inzio lavori: entro 30 gg dal rilascio dei provvedimenti autorizzativi e concessori clicca qui per scaricare il modulo di comunicazione inizio lavori fine lavori: entro il termine indicato nel provvedimento autorizzativo, obbligatorio comunicare entro 24 ore l’avvenuto ripristino provvisorio e/o definitivo clicca qui per scaricare il modulo unificato di comunicazione di fine lavori • Procedimento per interventi di urgenza (in caso di ripristino di un servizio che si è interrotto a causa di un guasto) istanza: nessuna, purchè venga effettuata un’idonea comunicazione sia all’ufficio unico per il sottosuolo e al Comando di Polizia Locale: clicca qui per scaricare il modulo tempi di rilascio: immediato, l’intervento si intenderà immediatamente rilasciato occupazione di suolo e sottosuolo: immediata, salvo idonea comunicazione sia all’Ufficio Unico per il Sottosuolo che al Comando di Polizia Locale inizio lavori: immediato fine lavori: obbligatorio comunicare entro 24 ore l’avvenuto ripristino provvisorio e/o definitivo clicca qui per scaricare il modulo unificato di comunicazione di fine lavori • Previsioni speciali per impianti elettrici e di telecomunicazioni, in recepimento del Codice delle Telecomunicazioni clicca qui per presentare l’istanza (PUGSS) documentazione tecnica richiesta: clicca qui per scaricare l’elenco tempi di rilascio del provvedimento: come previsto dal D.Lgs 259/2003 si intendono accolte, qualora non sia stato comunicato alcun provvedimento espresso, da parte dell’ufficio unico per il sottosuolo, nel termine di 45 gg dalla presentazione dell’istanza,  ovvero abbia indetto un'apposita conferenza di servizi. In caso di presentazione di istanza incompleta, entro i successivi 10 gg l’ufficio procederà a richiedere integrazione, ed i termini per il rilascio inizieranno a decorrere dall’avvenuta presentazione della documentazione integrativa richiesta. Nel caso di attraversamenti di strade e comunque di lavori di scavo di lunghezza inferiore ai duecento metri, il termine e' ridotto a 15 gg (nel caso di apertura buche, apertura chiusini per infilaggio cavi o tubi, posa di cavi o tubi aerei su infrastrutture esistenti, allacciamento utenti il termine è ridotto a 10 gg) conferenza di servizi: entro il termine di 30 gg dalla data di ricezione dell'istanza, l’Ufficio Unico per il Sottosuolo può convocare, con provvedimento motivato, una conferenza di servizi, alla quale prendono parte le figure soggettive direttamente interessate dall'installazione. La conferenza di servizi deve pronunciarsi entro trenta giorni dalla prima convocazione. L'approvazione, adottata a maggioranza dei presenti, sostituisce ad ogni effetto gli atti di competenza delle singole Amministrazioni e vale altresì come dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità ed urgenza dei lavori. concessione di suolo e sottosuolo pubblico, necessari all’installazione di reti di sottoservizi: contestuale al rilascio dell’autorizzazione: clicca qui per scaricare lo schema tipo di disciplinare di concessione inzio lavori: entro 30 gg dal rilascio dei provvedimenti autorizzativi e concessori clicca qui per scaricare il modulo di comunicazione inizio lavori fine lavori: entro il termine indicato nel provvedimento autorizzativo, obbligatorio comunicare entro 24 ore l’avvenuto ripristino provvisorio e/o definitivo clicca qui per scaricare il modulo unificato di comunicazione di fine lavori • Procedimento per interventi a basso impatto ambientale clicca qui per presentare l’istanza (PUGSS) documentazione tecnica richiesta: clicca qui per scaricare l’elenco tempi di rilascio del provvedimento: 30 giorni dalla presentazione dell’istanza. In caso di istanza incompleta, entro i successivi 30 gg l’ufficio procederà a richiedere integrazione, ed i termini per il rilascio decorreranno dall’avvenuta presentazione della documentazione integrativa richiesta concessione di suolo e sottosuolo pubblico, necessari all’installazione di reti di sottoservizi: contestuale al rilascio dell’autorizzazione: clicca qui per scarica lo schema tipo di disciplinare di concessione inzio lavori: entro 30 gg dal rilascio dei provvedimenti autorizzativi e concessori clicca qui per scaricare il modulo di comunicazione inizio lavori fine lavori: entro il termine indicato nel provvedimento autorizzativo, obbligatorio comunicare entro 24 ore l’avvenuto ripristino provvisorio e/o definitivo clicca qui per scaricare il modulo unificato di comunicazione di fine lavori
Home Modulistica Urbanistica Patrimonio Edilizia Privata Ambiente Lavori pubblici Contatti
Dirigente: Ing. Giovanni Biolzi Responsabile: geom. Roberto Saronni Tel. 02.52772.510 Referenti Tecnici: arch. Annalisa Garlaschi Tel. 02.52772.520 Segreteria: Vezzoli Silvana Tel. 02.52772.592   Indirizzo: Via Cesare Battisti 2 Tel.  02.52772.1 Fax  02.52772.541 pec: protocollo@cert.comune.sando natomilanese.mi.it Orario di apertura: Martedì - Mercoledì - Venerdì orario: 8.45 - 12.45  
Gli uffici ricevono esclusivamente su appuntamento telefonando al num. tel. 02.52772.512 [servizio di prenotazione attivo Martedì - Mercoledì - Venerdì dalle ore 8.45 alle ore 12.45].   
Il Decreto D.D.G. Ambiente, Energia e Reti di Regione Lombardia n. 6630 del 19.07.2011, stabilisce le linee guida e gli indirizzi per la posa, la manutenzione e l’esercizio degli impianti dei servizi a rete di interesse pubblico ubicati e da ubicare nel suolo e sottosuolo di pertinenza comunale. Reti di servizi interessati dalla disciplina Pugss: - acquedotti; - elettriche; - elettriche di illuminazione pubblica, semaforica, telesorveglianza; - di comunicazioni elettroniche; - teleriscaldamento; - fognarie; - gas e alle rispettive infrastrutture di contenimento. clicca qui per consultare il documento 
Attività dell’Ufficio Unico per il Sottosuolo: redazione del PUGSS; collegamento con l'osservatorio regionale risorse e servizi; ricognizione delle infrastrutture esistenti e verifica della loro utilizzabilità; ricognizione delle reti esistenti; cronoprogrammazione degli interventi; monitoraggio della corretta applicazione del PUGSS; monitoraggio e vigilanza sulla realizzazione degli interventi; rilascio delle autorizzazioni, anche convocando le necessarie conferenze dei servizi; coordinamento degli interventi; gestione del sistema informativo territoriale integrato del sottosuolo, provvedendo all'aggiornamento costante dei dati;   
L'autorizzazione non viene concessa quando: - il medesimo servizio può essere assicurato con il ricorso alle infrastrutture di alloggiamento esistenti senza compromettere l'efficienza e l'efficacia dei servizi erogati (art. 8 comma 4 del Regolamento Regionale n. 6/2010) - l’intervento proposto è in difformità alle previsioni del PUGSS, del PTCP e del PGT. (art. 8 comma 3 del Regolamento Regionale n. 6/2010) - senza giustificato motivo da parte di soggetti titolari o gestori delle infrastrutture e delle reti dei servizi non ottemperino al dovere di fornire le informazioni utili alla costituzione e aggiornamento del Catasto del Sottosuolo (art. 42 comma 4 della Legge Regionale n. 7/2012)  
Piano Urbano Generale  dei Servizi nel Sottosuolo